I vantaggi degli impianti dentali

Tu sei qui:
impianti dentali

Impianti dentali: cosa sono e quali vantaggi hanno

Quando si parla degli impianti dentali nasce subito una grande confusione e molte persone non sanno di cosa si tratta e di quali vantaggi è possibile beneficiare.

Come si può intuire, un impianto dentale si rende necessario quando viene a mancare un dente e aiuta a mantenere a un alto livello la funzionalità masticatoria della bocca. A questo problema si potrebbero aggiungere anche quelli legati alla recessione gengivale, in quanto la mancanza di un dente minerebbe la stabilità degli altri.

Implantologia dentale

Per evitare che questo accada si effettuano degli interventi di implantologia dentale: un impianto viene posizionato al posto del dente mancante. Si tratta di un intervento che si può effettuare sia sull’arcata dentale superiore, sia su quella inferiore. In entrambi i casi l’operazione si dimostra estremamente efficace e consente di ripristinare la corretta funzione masticatoria.

Ovviamente, affinché l’intervento sia davvero efficace occorre che sia svolto in modo professionale, poiché la dentatura dovrebbe essere simmetrica e funzionale. Prima di installare l’impianto, sono realizzate delle radici artificiali in titanio (un materiale biocompatibile), posizionate al posto della radice naturale del dente. Successivamente, sulla radice artificiale viene avvitato l’impianto vero e proprio. Quest’ultimo quindi viene “fissato” alla radice ed è un impianto inamovibile. Inoltre, si cura anche l’aspetto estetico dell’impianto, in quanto quest’ultimo viene realizzato in maniera tale da non creare alcuna disarmonia di colore oppure di forma. Il dentista stesso cerca di selezionare un’adeguata sfumatura cromatica, in modo che l’impianto s’inscriva perfettamente tra i denti naturali del paziente.

Impianti dentali: benefici

Tra i benefici di questo approccio terapeutico spicca la possibilità di sostituire uno o più denti naturali con un analogo artificiale. Tra gli altri vantaggi, spiccano:

  • Il fissaggio dell’impianto, che non si muoverà e si potrà paragonare a un dente normale, con l’unica differenza che sarà più resistente. Rispetto a un dente naturale l’impianto è molto più difficile da rimuovere a seguito di urti o di colpi di vario genere.
  • Il posizionamento dell’impianto aiuta a prevenire la perdita di tessuto osseo, poiché quando si inserisce la radice artificiale sulla quale viene poi fissato l’impianto, la massa ossea non viene smossa.
  • Come si può intuire, vengono ripristinate le funzioni masticatorie e quelle estetiche del dente. Si può beneficiare dell’impianto praticamente sin da subito, senza la necessità di dover aspettare.
  • Grazie all’implantologia è anche possibile mantenere a un alto livello la parlata naturale, poiché se viene meno un dente si rischia subito di avere dei problemi nel pronunciare alcune parole. Con gli impianti tale rischio viene meno.
  • L’impianto non richiede alcun tipo di manutenzione: basta semplicemente lavarsi i denti per tenerlo pulito.
  • Offre un considerevole supporto anche ai denti vicini, mantenendo così la stabilità di tutta l’arcata dentale.
  • L’inserimento dell’impianto aiuta a prevenire la comparsa delle malattie gengivali, in quanto nella cavità lasciata da un dente potrebbero formarsi degli accumuli di cibo che a lungo andare rischierebbero di favorire la comparsa di varie patologie.
  • Applicando una protesi fissa si diminuiscono i vari fenomeni infiammatori spesso provocati dallo sfregamento delle protesi sulle gengive.
  • Infine, gli impianti hanno una durata piuttosto lunga e se venissero curati adeguatamente potrebbero durare alcuni decenni.

Condividi

Chi è il dottor
Francesco Gennaro

Francesco Gennaro nasce a Palermo l’8 agosto del 1967. Nel 1986 consegue il diploma di odontotecnico.

Altri articoli che potrebbero interessarti
Vuoi prenotare una visita?

Lascia i tuoi dati, sarai richiamato