Faccette dentali: come curarle nel tempo

Tu sei qui:
faccette dentali

Le faccette dentali sono delle sottili lamine in ceramica che, applicate sulla superficie dentale, ne migliorano l’estetica.

Per chi desidera avere un sorriso esteticamente perfetto è possibile optare per l’utilizzo delle faccette che ricoprendo i denti naturali, consentono di migliorare lo smalto, la forma e di eliminare gli spazi interdentali e/o eventuali discromie.

Le faccette dentali sono la soluzione migliore e più rapida per avere un sorriso bello e sano, ma è importante prendersene cura per farle durare il più a lungo possibile.

Come prendersi cura delle faccette dentali

Le faccette dentali solitamente sono realizzate in porcellana, ceramica o resina composita e possono durare a lungo se si ha l’accortezza di rispettare alcune buone abitudini:

  • evitare comportamenti scorretti;
  • sottoporsi a controlli periodici dal dentista;
  • adottare misure igieniche quotidiane.

Igiene orale

Le faccette possono macchiarsi come i denti naturali, se si consumano grandi quantità di caffè, vino, tè. Il fumo può inoltre ingiallirne lo smalto superficiale. Per non compromettere la brillantezza del vostro sorriso è opportuno ridurre il consumo di queste sostanze, ma soprattutto lavare i denti dopo ogni pasto e utilizzare collutorio e filo interdentale per rimuovere eventuali residui di cibo. Il lavaggio delle faccette dentali deve essere eseguito nelle stesse modalità che si utilizzano per i denti naturali, senza però esercitare troppa pressione.

Evitare l’accumulo di placca o tartaro

Molti pensano che l’applicazione delle faccette dentali possa scongiurare l’accumulo di placca o tartaro, ma questa convinzione è assolutamente sbagliata, visto che sulla parte non coperta dalla lamina si possono formare delle carie. Per prevenire l’accumulo di placca e tartaro, oltre alla corretta e frequente igiene orale, è sempre opportuno prenotare una pulizia professionale dal dentista, almeno una volta ogni sei mesi.

Ridurre il consumo di alimenti duri

La porcellana è un materiale molto delicato, che può rompersi o incrinarsi, quindi bisogna fare attenzione nel consumare cibi troppo duri. Per permettere alle faccette dentali di durare nel tempo è consigliabile evitare l’assunzione di alimenti come torrone, noccioline, crostini, ghiaccio, ecc. Se si assumono questi cibi e si evidenzia una rottura delle faccette dentali, è consigliabile prenotare una visita dal proprio dentista, per intervenire con tempestività e risolvere il problema.

Come prevenire l’usura delle faccette dentali

Se si soffre di bruxismo e durante la notte si digrignano i denti, questo comportamento nel tempo può incrinare la superficie delle faccette dentali e compromettere l’aspetto estetico del vostro sorriso. In questo caso, per non alterare lo smalto o la forma delle faccette dentali è consigliato indossare durante la notte il bite, un dispositivo medico in grado di creare una vera e propria barriera protettiva tra le due arcate dentali.

Le faccette dentali vanno trattate come denti naturali: la durata di queste lamine sottili dipende non soltanto dalla qualità del materiale, ma soprattutto dalla corretta igiene orale e dalla frequente cura odontoiatrica.

Per saperne di più sulle faccette dentali e richiedere una consulenza, potete contattarci compilando il seguente modulo.

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Chi è il dottor
Francesco Gennaro

Francesco Gennaro nasce a Palermo l’8 agosto del 1967. Nel 1986 consegue il diploma di odontotecnico.

Vuoi prenotare una visita?

Lascia i tuoi dati, sarai richiamato