Paura del dentista

Paura del dentista: consigli per superarla

La paura del dentista, chiamata odontofobia è un disturbo molto diffuso sia negli adulti che nei bambini, riconosciuto ufficialmente dall’OMS.

Andare dal dentista non è piacevole per nessuno ma per alcuni si trasforma in un  vero e proprio incubo. Le persone odontofobiche durante le visite manifestano forti stati d’ansia che portano ad agitazione eccessiva, senso di vomito, tachicardia, sudorazione, salivazione eccessiva, fino ad arrivare a dei veri attacchi di panico.

Per il paziente odontofobico, la paura non è solo collegata alla figura del dentista ma anche a tutto ciò che lo circonda: l’odore dello studio, i camici, la vista degli attrezzi, il rumore del trapano (stomatofobia) e il sanguinamento.

Chi è affetto da questo disturbo in genere tende a rinviare costantemente le visite dal dentista, ad assumere farmaci con la speranza di curarsi da solo, a farsi sempre accompagnare da qualcuno e ad evitare qualunque discorso che possa ricondurlo alla situazione d’ansia. Questi soggetti preferiscono sopportare il dolore per lunghi periodi ed evitare di ridere pur di non varcare la porta dello studio e sedersi in quella temutissima poltrona.

Queste “strategie” allontanano solo momentaneamente la paura del dentista, ma non è evitando il problema che si supera la fobia!

Inoltre rinviare gli appuntamenti non fa che peggiorare la salute del paziente che, con molta probabilità, si presenterà dal medico in una condizione ancora più grave con il rischio di doversi sottoporre ad operazioni più invasive e complicate.

Superare la paura del dentista è possibile! Ecco alcuni consigli:

  • Conoscere e documentarsi su ciò che spaventa. La paura è alimentata da ciò che non si conosce, è un allarme che scatta di fronte a ciò che ci sembra estraneo,quindi è importante informarsi sulla situazione del proprio stato di salute in modo che diventi più “prevedibile” e spaventi meno;
  • Scegliere un dentista del quale ci si fida e a cui poter fare domande per chiarire dubbi e perplessità. Instaurare con il proprio medico un buon rapporto di fiducia ed empatia è fondamentale per fare sentire il paziente compreso e a proprio agio;
  • Programmare una serie di visite periodiche per abituarsi gradualmente ad andare dal dentista;
  • Scrivere una lista di ciò che fa paura valutando ogni punto da 1 a 10 e rivalutare la lista dopo aver fatto la visita. Questo è un piccolo metodo, utilizzato spesso dagli psicoterapeuti, per razionalizzare le paure che scaturiscono dalle situazioni che spesso si tende ad ingigantire;
  • Premiarsi dopo aver fatto la visita in modo che nella mente del paziente, il dentista venga associato ad un evento positivo e non ad uno spiacevole;

Non abbiate paura del dentista,  è un medico come gli altri, è colui che vi permetterà di avere un sorriso sano e curato da sfoggiare in qualunque situazione!