microscopio operatorio

Il microscopio operatorio in odontoiatria – i vantaggi

Per le sue particolari caratteristiche strutturali, il microscopio operatorio rappresenta uno strumento essenziale per la moderna odontoiatria.

Dotato di indispensabili qualità diagnostiche e pratiche, questo strumento è assai rilevante ai fini di un’efficace terapia odontoiatrica e contribuisce a decretarne il successo.

Tra le peculiarità primarie del microscopio operatorio bisogna citare innanzitutto gli ingrandimenti, che consentono di mettere in evidenza i particolari anatomici oggetto di osservazione da parte dello specialista, altrimenti impossibili da identificare a occhio nudo o con l’ausilio di altri strumenti alternativi al microscopio.

Altra caratteristica del microscopio operatorio è la visione stereoscopica. Poter osservare la stessa immagine con tutti e due gli occhi, infatti, permette di focalizzare meglio gli oggetti in esame, determinandone con precisione dimensione e profondità.

Inoltre, la luce coassiale del microscopio consente di concentrare la visione e la luminosità sul punto di interesse, osservato dal di sopra attraverso gli oculari. La luce può essere modulata in base alle specifiche esigenze d’osservazione, e può essere calda oppure fredda. Gli oculari del microscopio devono essere montati su portaoculari reclinabili per poterne regolare l’orientamento nel corso di un intervento. Quelli più usati sono il 10x e il 12,5x. Gli obiettivi sono inseriti nella parte bassa della testata e sono distinti in base alla distanza di lavoro in millimetri. I più utilizzati sono quelli a 200, 250, 275, 300 e 400 mm. Le lenti migliori da utilizzare sono quelle apocromatiche, che non affaticano la vista dello specialista nel caso di interventi lunghi.

L’uso del microscopio operatorio è particolarmente indicato nelle operazioni di diagnostica e igiene, nonché utilissimo negli interventi di endodonzia. Dall’apertura della camera pulpare alla chiusura dei canali preparati con le tecniche più all’avanguardia, il microscopio si rivela fondamentale in tutte le fasi della terapia.

Indiscussi sono quindi i vantaggi dell’utilizzo di questo strumento in odontoiatria. Si pensi alla chirurgia conservativa, dove tramite il microscopio è possibile eseguire al meglio operazioni come la stratificazione dei compositi e la loro lucidatura; o alla parodontologia, per la possibilità data dal microscopio di eseguire per esempio un lembo sotto ingrandimento. Oppure, ancora, all’implantologia, dove il controllo della preparazione del sito su cui intervenire tramite ingrandimento si rivela fondamentale.

Non c’è quindi branca dell’odontoiatria che non tragga evidenti benefici da un uso abituale del microscopio operatorio.

Per maggiori informazioni sui servizi offerti dallo Studio Dentistico Gennaro, è possibile contattarci compilando il seguente contact form:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Accettazione privacy
I dati verranno trattati nel rispetto delle normative vigenti
(ai sensi dell' art. 13 dlgs. 196/2003).


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *